La Società Italiana degli Storici Medievisti riunisce studiosi professionali della storia e della civiltà del Medioevo. Sua finalità è promuovere lo studio e la conoscenza del Medioevo, in tutte le sue dimensioni, nelle istituzioni educative di ogni ordine e grado e nella società civile.

I soci della Sismed sono iscritti alla Mailing list; sono inoltre abilitati ad accedere all'area riservata del sito.

Gli interessati alle attività della Sismed possono iscriversi alla Newsletter e seguirci su Facebook e Twitter:

   Tweet about this on Twitter

In evidenza

Documenti della Sismed

Documento del Coordinamento delle Società Storiche e di altri enti sulla recente riforma dell’esame di maturità

Il Coordinamento della Giunta centrale per gli studi storici e delle società degli storici ha appreso oggi con grande sconcerto delle modifiche riguardanti la prima prova scritta dell’esame di stato (Circolare MIUR n. 3050 del 4 ottobre 2018 e Documento di lavoro della commissione presieduta da Luca Serianni). La scomparsa della tradizionale traccia di Storia dalle tipologie previste per l’esame di maturità sembra seguire un percorso di marginalizzazione della storia nel curriculum scolastico, già iniziato con la diminuzione delle ore d’insegnamento negli istituti professionali. Si tratta di un’immotivata novità che riduce di fatto la rilevanza della Storia come disciplina di studio in grado di orientare i giovani nelle loro scelte culturali e di vita. Svilire in questo modo la specificità del sapere storico nella formazione scolastica significa inoltre accelerare, forse senza rendersene conto, un processo già in atto di riduzione del significato dell’esperienza del passato come patrimonio di conoscenze per la costruzione del futuro.

(altro…)

Gli storici e la didattica della Storia. Scuola e Università

Coordinamento delle Società storiche

Gli storici e la didattica della Storia.

Scuola e Università

Roma, 25 – 26 ottobre 2018

(altro…)

In ricordo

Scomparsa di David Jacoby

È venuto a mancare David Jacoby (1928-2018), professore emerito di Storia medievale alla Hebrew University di Gerusalemme, grande studioso di storia mediterranea. Aveva conseguito il dottorato alla Sorbona di Parigi, per poi svolgere attività di ricerca e di insegnamento in diverse università statunitensi ed europee, tra cui Venezia. Nel 1973 gli era stato conferito il Prix Gustave Schlumberger dell’Académie des Inscriptions et Belles-Lettres di Parigi. Era membro dei comitati scientifici delle riviste “Mediterranean Historical Review” e “Crusades”. I suoi interessi di ricerca sono andati agli scambi interculturali tra l’Occidente e l’Oriente del Mediterraneo, in particolare tra Venezia, Bisanzio e i suoi territori, gli Stati crociati di Levante, Cipro e l’Egitto mamelucco, tra il IX e il XV secolo. Ha studiato inoltre la produzione e il commercio della seta nel medioevo; nonché la storia degli ebrei nel bacino del Mediterraneo.

Convegni e seminari

Bando – Convegno “Gli storici e la didattica della Storia” – Roma, 25-26 ottobre 2018

Il Coordinamento delle Società Storiche organizza il convegno

Gli storici e la didattica della Storia. Scuola e Università

che si terrà a Roma nei giorni 25-26 ottobre 2018.

La Sismed mette a disposizione 3 borse di studio di 150 euro per partecipare al convegno. 
Le borse sono riservate ai soci Sismed non strutturati.

Si rende noto inoltre che nel quadro del Protocollo d’intesa La storia come esperienza di formazione, siglato tra MIUR DG Ordinamenti e Giunta centrale per gli studi storici, è previsto per i docenti l’esonero dal servizio ai sensi dell’art. 453 del D.L.vo 297/94, così come modificato e integrato dall’art. 26 comma Il della Legge 448/98.

Per ulteriori informazioni scaricare il bando.
Scadenza: 8 ottobre 2018

Programma del convegno

Notizie

Interdisciplinarità: incontro tra il Coordinamento delle Società storiche e l’Anvur

Il 4 luglio il presidente dell’Anvur, Paolo Miccoli, ha ricevuto una delegazione del Coordinamento delle Società storiche, composta da Andrea Giardina, presidente della Giunta Centrale per gli Studi storici e i colleghi Fulvio Cammarano e Luigi Mascilli Migliorini. Era presente anche la collega Maria Luisa Meneghetti, membro del CdA dell’Anvur.

L’incontro faceva seguito ad una richiesta avanzata dal Coordinamento delle società storiche in merito ad una proposta da esso elaborata al fine del riconoscimento interdisciplinare delle riviste di fascia A nei settori storici. L’incontro si è svolto in una atmosfera cordiale, con ripetuti scambi di opinione in merito anche alle più generali questioni attinenti alle procedure di valutazione della ricerca. In questo senso il presidente Miccoli, così come la collega Meneghetti, hanno con convinzione sostenuto la necessità di una attenzione esplicita alle problematiche della interdisciplinarità, ritenendola un carattere peculiare delle pratiche attuali della ricerca. A giudizio del presidente, come egli ha avuto occasione di precisare, la proposta presentata e illustratagli in questa circostanza, interpreta correttamente queste esigenze di interdisciplinarità e va incontro alle nuove linee programmatiche di recente adottate dal CdA dell’Anvur.

La proposta verrà, quindi, sollecitamente portata all’attenzione del CdA alla ripresa autunnale, auspicando che non mancheranno in futuro nuove occasioni di incontro e di riflessione sui temi affrontati in questo primo incontro.

In evidenza

Bando: Convegno “La medicina nel basso medioevo” – Todi

Il Centro italiano di studi sul basso medioevo – Accademia tudertina mette a disposizione 12 borse di studio per assistere al LV convegno storico internazionale
La medicina nel Basso Medioevo. Tradizioni e conflitti
che si terrà a Todi (PG) nei giorni 14-16 ottobre 2018.

Sono ammessi a partecipare al bando studiosi non abbiano superato il 32° anno di età.

Scadenza per la presentazione delle domande: 14 settembre 2018.

Scaricare programma e bando

Premi

Bando: Premio Giuseppe Galasso

La Società Napoletana di Storia Patria bandisce il premio “Giuseppe Galasso”, del valore di 5.000 euro, dedicato alla memoria del grande storico i cui studi hanno fortemente segnato la cultura italiana ed europea. Il premio verrà assegnato a un’opera a stampa di autore italiano o
straniero, pubblicata in prima edizione negli anni 2017 e 2018, su argomenti di storia e di storia della cultura relativi all’età medievale, moderna e contemporanea.
Per ulteriori informazioni, scaricare il bando.

Scadenza: 15 ottobre 2018.

In evidenza

Bando: Convegno “Libertas e libertates nel tardo medioevo” – San Miniato

La Fondazione Centro Studi sulla Civiltà del Tardo Medioevo di San Miniato mette a disposizione 15 borse di studio per assistere al XVI convegno di studi
Libertas e libertates nel tardo medioevo. Realtà italiane nel contesto europeo 
che si terrà a San Miniato (PI) nei giorni 11-13 ottobre 2018.

Sono ammessi a partecipare al bando laureandi e laureati delle lauree specialistiche e magistrali, dottorandi e dottori di ricerca, in discipline storiche e medievistiche provenienti da qualsiasi sede universitaria italiana e straniera e di qualsiasi nazionalità che non abbiano superato il 32° anno di età alla data di scadenza del bando.

Scadenza per la presentazione delle domande: 31 agosto 2018.

Scaricare il bando

Tutti gli articoli
  • English
  • Italiano

Coordinamento
delle Società Storiche

Verbali
Attività
Documenti


I Convegno SISMED della medievistica italiana
Bertinoro (Forlì-Cesena)
14-16 giugno 2018


Premio Sismed 2017

La Sismed bandisce un premio riservato ad un’opera prima, consistente in una monografia inedita di ambito storico medievistico
Scadenza: 31 marzo 2018
Ulteriori informazioni


Reti Medievali

La Sismed e Reti Medievali hanno siglato una convenzione per sostenere la più ampia diffusione in rete, in libero accesso, delle pubblicazioni e delle iniziative scientifiche degli storici del medioevo.

Sezioni di Reti Medievali:
Calendario
Didattica
E-Book
Memoria
Open Archive
Repertorio
Rivista
ottobre: 2018
L M M G V S D
« Set    
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
293031  

Login