Home » Notizie

Notizie

Notizie

Elezioni SISMED 2021 – Presentazione dei candidati alla Presidenza

Come stabilito dal Comitato elettorale, i candidati alla Presidenza hanno l’opportunità di presentarsi e di illustrare i programmi elettorali in questa pagina.

Francesco Panarelli

Programma elettorale

Notizie

Elezioni SISMED 2021 – Candidati

Il Comitato elettorale ha preso visione delle candidature ricevute alla Presidenza e al Direttivo della Sismed per il triennio 2021-2024. Dopo aver verificato che i soci sostenitori di ogni candidato fossero in numero sufficiente e regolarmente iscritti, ha pertanto prodotto gli elenchi dei candidati alla Presidenza e al Direttivo.

Risultano candidati alla Presidenza Sismed i soci Maria Cristina La Rocca e Francesco Panarelli.

Risultano candidati al Direttivo Sismed i soci Franco Franceschi, Marina Gazzini, Paola Guglielmotti, Isabella Lazzarini, Umberto Longo, Vito Loré, Francesco Senatore e Pierluigi Terenzi.

Nei PDF seguenti sono elencati i soci sostenitori di ciascuna candidatura.

Candidature alla Presidenza

Candidature al Consiglio Direttivo

Notizie

Elezioni SISMED 2021 – Soci votanti

1. AitIvana
2. AlaggioRosanna
3. AlbertoniGiuseppe
4. AlberzoniMaria Pia
5. Allocca Giovanni
6. AndennaCristina
7. Andenna Giancarlo
8. AneggNicolò
9. AngioliniEnrico
10. AnsaniFabrizio Antonio
11. AntonettiAntonio
12. AraldiGiovanni
13. ArchettiGabriele
14. ArrighiCarlo 
15. ArtifoniEnrico
16. AuroraIsabella
17. AzzaraClaudio
18. BagaroloMatteo
19. BalossinoSimone
20. BalzarettiRoss
21. BarberoAlessandro
22. Barbiera  Irene
23. BarileNicola Lorenzo
24. BarlucchiAndrea
25. BartolacciFrancesca
26. BartoliMarco
27. BassoEnrico
28. BavusoIrene
29. BeolchiniValeria
30. BerardiRiccardo
31. BerardozziAntonio
32. BernardinelloStefano
33. BerrugiNicolò
34. BettariniFrancesco
35. Betti Maddalena
36. BezzinaDenise
37. BianchiFrancesco
38. BianchiniAlexa
39. BiondiClara
40. BischettiClaudia
41. BocchettiGianluca
42. BocchiFrancesca
43. BombiBarbara
44. BonomelliGabriele
45. BorgheroFrancesco
46. BorghiBeatrice
47. BorriFrancesco
48. BortoluzziDaniele
49. BougardFrançois
50. BozziFrancesco
51. BriascoMatteo
52. BuenoIrene
53. BufanioVittoria
54. BuffoPaolo
55. CaciorgnaMaria Teresa
56. CadiliAlberto
57. CaferroWilliam
58. CalabròGiulia
59. Callegaro Simone
60. CammarosanoPaolo
61. CampagnaGiacomo
62. CampaniniAntonella
63. CanacciniFederico
64. CancellaraAlberto
65. CantarellaGlauco Maria
66. CanzianDario
67. CappuccioCaterina
68. CaprilliAlessandro
69. CariboniGuido
70. CarlettiEmanuele
71. CarocciAlessandro
72. CarotenutoNicola
73. CartaFrancesco
74. CasalboniAndrea
75. CaselliCristian
76. CasiniTommaso
77. CastagnettiAndrea
78. CastelliZeno
79. CastelnuovoGuido
80. CengarleFederica
81. ChabotIsabelle
82. CiccopiediCaterina
83. CinelliLuciano
84. CinelloErica
85. CiocchettiMarco
86. ColesantiGemma
87. Collamati Giovanni
88. CollaviniSimone
89. ContiMarco
90. CorgnatiMartina
91. CorraoPietro
92. CorteseMaria Elena
93. CortonesiAlfio
94. CosentinoSalvatore
95. Cossandi Gianmarco 
96. CotzaAlberto
97. CoviniNadia
98. CristoferiDavide
99. CrivellariCinzia
100. Curzel Emanuele
101. D’AcuntoNicolangelo
102. D’AngeloFrancesco
103. D’ArcangeloPotito
104. D’AscoliMichele
105. D’OrlandoPietro
106. DalenaPietro
107. DamianIulian Mihai
108. De AngelisGianmarco
109. De Falco Fabrizio
110. De MarchiNicole
111. De VincentiisAmedeo
112. Del BoBeatrice
113. Del FuocoMaria Grazia
114. Del Punta Ignazio
115. Del TrediciFederico
116. DelcornoPietro
117. Della MisericordiaMassimo
118. Delle DonneFulvio
119. Delle DonneRoberto
120. DessìRosa Maria
121. Di BariAldo Giuseppe
122. Di BellaGiovanni
123. Di CarpegnaTommaso
124. Di MeglioRosalba
125. Di MuroAlessandro
126. DolsoMaria Teresa
127. DondariniRolando
128. DonnarummaLeo
129. DoublierEtienne
130. DurantiTommaso
131. Duval Silvie
132. ErcoliClaudia
133. EspositoDavide
134. EspositoLaura
135. EspositoAnna
136. FabbriSamuele
137. Facchini Riccardo
138. FainiEnrico
139. FalcioniAnna
140. Fara Andrea
141. FasolioMarco
142. FauliriManuel
143. FelettiFederico
144. Feniello Amedeo
145. FerraiuoloDaniele
146. FerrazzaGiandomenico
147. FerriMargherita 
148. FigliuoloBruno
149. FilippiniElisabetta
150. FiloticoFrancesco
151. FioreAlessio
152. FodaleSalvatore
153. Foscati Alessandra
154. FranceschiFranco
155. FranceschiniItalo
156. FranconeAlessia
157. FrankThomas
158. Franzoni Marco
159. Gadaleta Nicola
160. GaffuriLaura
161. GagliardiIsabella
162. GaldiAmalia
163. GalettiPaola
164. GallettiAndrea
165. GalloDonato
166. GaloppiniLaura
167. GamberiniAndrea
168. GantnerClemens
169. GasparriStefano
170. GaudieroAlessandro
171. GauvainAlexis
172. GazziniMarina
173. GentileMarco
174. GerardiDonatella
175. GhignoliAntonella
176. GhizzoniManuela
177. GiacchettoMarco
178. GiannaccoValentina
179. GinatempoMaria
180. GiuliodoroTommaso
181. GiuntaGiuseppe
182. GravelaMarta
183. Graziosi Elisabetta
184. GrilloPaolo
185. GuarnaccioBiagio Luca
186. GublerKaspar
187. Guerra Enrica
188. GuglielmottiPaola
189. Guidi BruscoliFrancesco
190. GuzzoCristian
191. Harsch Mathieu
192. HartmannFlorian
193. Hernández VeraRené
194. HoubenHubert
195. IannellaCecilia
196. IndelliTommaso
197. InternulloDario
198. IsabellaGiovanni
199. La RoccaMaria Cristina
200. LambertiniRoberto
201. LambogliaRosanna
202. LanconelliAngela
203. LandiWalter
204. LattanzioFederico
205. Lazzari Tiziana
206. LazzariniIsabella
207. LeonardiLino Marco
208. Li PiraFrancesco
209. LiccardoSalvatore
210. LombardiDaniele
211. LombardoSimone
212. LombardoEleonora
213. LongoUmberto
214. LoréVito
215. LucioniAlfredo
216. LuongoAlberto
217. MabbouxCarole
218. MacchioneAntonio
219. MaggioNicolò
220. MainoniPatrizia
221. Maire VigueurJean-Claude
222. MambrettiRenato
223. ManariniEdoardo
224. MancassolaNicola
225. MancoAntonio
226. ManganaroStefano
227. MaraschiAndrea
228. MarinoSalvatore
229. MarrocchiMario
230. Marson FranchiniAntonio
231. Martín RomeraMaría Ángeles
232. MascanzoniLeardo
233. Massaro Carmelina
234. MassettiFrancesco
235. MattioliIrina
236. MenantFrançois
237. MeneghinAlessia
238. MilaniGiuliano
239. MillerMaureen
240. MineoIgor Ennio
241. Miranda Armando
242. ModiglianiAnna
243. MogliaMaddalena
244. MolàLuca
245. MontanariAngelica
246. MontanariMassimo
247. MontesanoMarina
248. MontesanoNicola
249. Morelli Serena
250. Moro Matteo
251. MorseVictoria
252. Motta Loris
253. MusarraAntonio
254. MuzzarelliMaria Giuseppina
255. NanniPaolo
256. NegroFlavia
257. NicoMaria Grazia
258. NicosiaFerdinando
259. NorthWilliam
260. NuciforoBiagio
261. O’LearyJessica
262. OgnibeneDaniele
263. OrigoneSandra
264. Orla Livia
265. OrlandiGiovanna
266. OrlandoErmanno
267. OttelliJessica
268. PaciMatilde
269. PadernoSara
270. PaganelliJacopo
271. PagnoniFabrizio
272. PalermoLuciano
273. PanarelliFrancesco
274. PanatoMarco
275. PaneroFrancesco
276. PaniLaura
277. PapasideroMarco
278. PapiAndrea
279. ParmeggianiRiccardo
280. ParmeggianiAntonella
281. PasseriniDavide
282. PazienzaAnnamaria
283. PellegriniMichele
284. PertaGiuseppe
285. PetitoImma
286. PetraccaLuciana
287. PetraliaGiuseppe
288. PiazzaEmanuele
289. PicchiantiSimone
290. PiccinniGabriella
291. PiffanelliLuciano
292. PinelliPaola
293. PioBerardo
294. PiraniFrancesco
295. Pirillo Paolo
296. PiseriFederico
297. PlebaniEleonora
298. PoggiFrancesco
299. PoloniAlma
300. Pomierny WasinskaAnna
301. PrajdaKatalin
302. PriscoValentina
303. Pucci Donati Francesca
304. PugliaAndrea
305. Rando Daniela
306. RaoRiccardo
307. RapettiAnna
308. RapettiMariangela
309. RavaEleonora
310. RehbergAndreas
311. RenziFrancesco
312. RevestClemence
313. RibaniFilippo
314. RicciOlga
315. RicciAdelaide
316. RicciVito
317. Ricciardi Alberto
318. RighiLaura
319. Rivera MagosVictor
320. Rizzi Alessandra
321. RizzoAlessandro
322. RomaniMarta
323. RossoPaolo
324. RovelliAlessia
325. Roversi MonacoFrancesca
326. RussoAlessio
327. RussoLuigi
328. Russo Maria Antonietta
329. RyssovNicola
330. Salerno Maria Rosaria
331. SalettiBeatrice
332. SaltamacchiaMartina
333. SalvatoriEnrica
334. SalvestriniFrancesco
335. SannaAlberto
336. SantangeloMonica
337. SantoroDaniela
338. Santos SalazarIgor
339. SardinaPatrizia
340. SarramiaMarina Carola
341. Savigni Raffaele
342. SavyPierre
343. ScartonElisabetta
344. SchenaOlivetta
345. SchoolmanEdward
346. ScottoDavide
347. SecheGiuseppe
348. SenatoreFrancesco
349. SerciSimona
350. SergiGiuseppe
351. SilanosPietro
352. SilvestriAlessandro
353. SimbulaPinuccia
354. SiniDaniele
355. SmurraRosa
356. SodduAlessandro
357. SomainiFrancesco
358. SpallacciGiulia
359. SpataroAlberto
360. Stoffella Marco
361. StortiFrancesco
362. TabarriniLorenzo
363. TaddeiIlaria
364. TaddeiMatteo
365. TaglienteAntonio
366. TanziniLorenzo
367. Tedesco Vincenzo
368. TerenziPierluigi
369. TesseraRita Miriam
370. TiboniSarah
371. TilattiAndrea
372. ToccoFrancesco
373. TognettiSergio
374. TomeiPaolo
375. ToneattoValentina
376. Toniazzi Mafalda
377. ToomaspoegKristjan
378. Tosi BrandiElisa
379. Tufano Luigi
380. Tumino Marco
381. UghettiLuca
382. UndiemiAntonella
383. UrsoCarmelina
384. ValleraniMassimo
385. VantaggiatoLorenza
386. VaraniniGian Maria
387. VassalloMaria Rosaria
388. VendittelliMarco
389. VenezianiEnrico
390. VerardiAndrea Antonio
391. Vermiglio Elisa
392. VeroneseFrancesco
393. Veronese Alessandra
394. VezzoniMaria
395. VidalTommaso
396. VignodelliGiacomo
397. VillantiNicolò
398. ViolanteFrancesco
399. VisentinBarbara
400. VitaleGiuliana
401. VitoloGiovanni
402. Von WincklerKatharina
403. West HarlingVeronica
404. WickhamChristopher
405. WolfKordula Steffi
406. ZabbiaMarino
407. Zanetti DominguesLidia Luisa
408. ZellerBernhard
409. ZenobiLuca
410. ZornettaGiulia
411. ZorziAndrea
412. ZucchiniStefania

In ricordo

Scomparsa di Giovanni Cherubini

Giovanni Cherubini

È mancato oggi a Firenze Giovanni Cherubini (1936-2021), professore emerito di Storia medievale nell’Università di Firenze, dove era stato allievo di Ernesto Sestan, maestro di molte generazioni di studenti e coordinatore del Dottorato di ricerca in Storia medievale che, nelle sue parole, «non ha mai preteso di essere una “scuola” che chiede una qualche adesione, ma soltanto una scuola di metodo» che «ha affermato di conseguenza, in maniera naturale, la regola del confronto, della varietà, della accettazione di punti di vista e di provenienze diverse».
Giovanni Cherubini è stato, inoltre, presidente del Centro Italiano di Studi di Storia e d’Arte di Pistoia, membro del comitato scientifico dell’Istituto internazionale di Storia Economica “F. Datini” di Prato e del Comitato scientifico del Centro di Studi sulla Civiltà del basso Medioevo di San Miniato. Ha diretto dalla fondazione e fino al 2009 la rivista «Annali Aretini», è stato responsabile scientifico della «Rivista di storia dell’agricoltura», pubblicata dall’Accademia dei Georgofili. Nella sua lunga attività è stato chiamato a far parte di molte accademie o società storiche, tra cui l’Accademia dei Georgofili, l’Accademia di Scienze e Lettere “La Colombaria”, l’Accademia del Cimento, l’Accademia Petrarca di Arezzo, l’Accademia degli Intronati di Siena, la Deputazione toscana di Storia patria.
Le sue ricerche si sono concentrate sulla storia della società medievale, indagata nelle strutture sociali, nelle attività economiche, nella mentalità e negli aspetti religiosi. Tra i suoi volumi si ricordano: Signori, contadini, borghesi. Ricerche sulla società italiana del basso medioevo (1974), L’Italia rurale del basso Medioevo (1985), Città comunali di Toscana (2003) e Pellegrini, pellegrinaggi, giubileo nel Medioevo (2005).

Notizie

Scomparsa di Jean-Marie Martin

Si è spento a Parigi il 14 gennaio Jean-Marie Martin (1938-2021), Directeur de recherche al Centre national de la recherche scientifique, per molti anni membro dell’École française de Rome e delle Scuole dottorali di alta formazione di San Marino e Salerno. I suoi studi si sono concentrati sulla storia dell’Italia meridionale nell’intero arco cronologico del medioevo, con particolare attenzione sia all’età longobarda e bizantina sia a quella normanno-sveva. Profondo conoscitore di archivi e fonti narrative e documentarie, edite e inedite, ha pubblicato circa quattrocento contributi scientifici, di notevole rilevanza per la storia delle aree regionali pugliesi e campane. Oltre alle edizioni di documenti, si ricordano in particolare La Pouille du VIe au XIIe siècleFoggia nel Medioevo La vita quotidiana nell’Italia meridionale al tempo dei Normanni. I suoi colleghi italiani ne ricordano l’affabilità del tratto umano, la costante disponibilità a collaborare con loro nella formazione degli studiosi più giovani.

Notizie

Convenzione fra SISMED e ISIME

La Sismed e l’Istituto Storico Italiano per il Medioevo hanno siglato una convenzione per lo svolgimento di attività di ricerca, di pubblicazioni scientifiche, di manifestazioni culturali di alta divulgazione e di attività collegate.

Per ulteriori informazioni: Convenzioni SISMED

In evidenza

Comunicato del Coordinamento delle Società storiche sullo sfratto dell’ISIME

Il Comune di Roma ha deciso di sfrattare l’Istituto storico italiano per il Medioevo dai locali dell’Oratorio dei Filippini, che occupa dal 1923. Al di là delle possibili motivazioni pratiche di tale atto, questa decisione appare gravissima, per il suo contenuto e per i modi con cui è stata comunicata: 90 giorni di tempo per smantellare e traslocare (dove?) l’Istituto e la sua grande biblioteca. È evidente che in tal modo si prefigura non un trasloco, ma una chiusura per un Istituto che ha svolto da quasi un secolo e mezzo (essendo stato fondato nel 1883), e svolge tuttora, un ruolo importantissimo di organizzazione e diffusione della cultura storica in Italia e all’estero, in sintonia con gli altri Istituti storici italiani e stranieri presenti a Roma.
Seguendo il suo compito originario, quello di pubblicare le fonti della storia d’Italia, l’Istituto nel corso del tempo ha svolto un’intensa attività scientifica ed editoriale, promuovendo anche numerosi seminari e convegni internazionali. Presso l’Istituto è anche attiva la Scuola storica nazionale per gli Studi medievali, che tra i suoi compiti ha la promozione della cultura storica medievale e la formazione degli insegnanti.
L’Istituto è una fondamentale risorsa culturale al servizio della Città di Roma, del nostro Paese e della comunità internazionale degli storici.
L’iniziativa del Comune di Roma appare del tutto ingiustificabile. Chiediamo quindi il ritiro di questa decisione e la conferma del pieno diritto dell’Istituto a rimanere all’interno dei locali che attualmente occupa.

GCSS – Giunta centrale per gli studi storici
AIDUSA – Associazione italiana docenti universitari scienze archivistiche
AIPH – Associazione italiana di Public History
CUSCC – Consulta universitaria per la storia del Cristianesimo e delle Chiese
CUSGR – Consulta universitaria per la storia greca e romana
SISE – Società italiana degli storici economici
SISEM – Società italiana per la storia dell’età moderna
SISMED – Società italiana degli storici medievisti
SIS – Società italiana delle storiche
SISI – Società italiana di storia internazionale
SISSCO – Società italiana per lo studio della storia contemporanea

Roma, 22 novembre 2020

Notizie

Il Comune di Roma sfratta l’Istituto storico italiano per il medio evo

La Sismed, appresa la notizia dell’incredibile sfratto intentato dal Comune di Roma ad una delle più prestigiose istituzioni culturali della città, e di tutta la medievistica, si è immediatamente mobilitata per sostenere l’Isime nella sua lotta contro questo atto profondamente ingiusto.
Si pubblica di seguito il comunicato dell’Isime.

Il Comune di Roma (comunicazione 9/11/2020, pervenuta 16/11/2020) ha sfrattato l’Istituto storico italiano per il medio evo dai locali che occupa dal 1923 per decisione dell’allora ministro Pietro Fedele. Si richiede di “rilasciare bonariamente i locali, liberi da persone e cose, entro 90 giorni dal ricevimento della presente…”. Si minaccia la “riacquisizione forzosa del bene” e si dice falsamente che l’Istituto è debitore di 24.437,88 euro. I locali sono richiesti per le necessità di spazi dell’Archivio storico capitolino, che era stato collocato nel complesso borrominiano dallo stesso Fedele.
Sorprende che lo stesso Comune abbia restaurato nel 2006 grandi spazi al secondo piano e al terzo piano dello stesso complesso borrominiano destinati al Capitolino e tuttora del tutto inutilizzati.
Sfuggono le motivazioni di questa richiesta che priverebbe Roma di un’istituzione riconosciuta nel mondo e con un’intensa attività culturale ed editoriale.

Ci opporremo in tutti i modi possibili alla richiesta e chiediamo la più ampia solidarietà.

Istituto storico italiano per il medio evo
segreteria@isime.it

In evidenza

Appello per la continuità di apertura di archivi e biblioteche

Il Coordinamento della Giunta Centrale degli Studi storici e delle Società storiche – di cui la SISMED fa parte – aderisce e rilancia il seguente appello per la continuità di apertura di archivi e biblioteche rivolto alle istituzioni della Repubblica Italiana.

I docenti universitari, i ricercatori strutturati e freelance, i dottorandi in materie umanistiche che basano il loro sostentamento sulla ricerca si vedono improvvisamente, e nuovamente, in grande difficoltà. La rinnovata chiusura degli archivi e delle biblioteche impedisce infatti il lavoro di questa eterogenea categoria professionale, che non può sostituire le attività di ricerca sul campo con il lavoro da remoto.
La chiusura di “musei e altri istituti e luoghi di cultura” disposta con il DPCM 3 nov. 2020 (art. 1, comma 9, lettera R), coinvolge infatti anche archivi e biblioteche (Codice dei beni culturali e del paesaggio, art. 101). Parificare le istanze di divulgazione aperte al grande pubblico (musei e mostre) e i luoghi di ricerca frequentati per motivi lavorativi da un’utenza ristretta e accorta di specialisti (archivi e biblioteche), rischia di paralizzare la ricerca scientifica di ambito umanistico, già da mesi in seria difficoltà per le restrizioni dovute alla crisi sanitaria. Per tali categorie l’accesso diretto a depositi librari e fondi archivistici è fondamentale e non sostituibile in alcun modo con lo smart working.
L’indispensabile necessità di frequentare fisicamente alcuni spazi per svolgere attività di ricerca è ricordata dal decreto per i soli laboratori tecnico-scientifici (art. 1, comma 9, lettera U). D’altro canto, la lettera NN del comma 9 prevede che le attività professionali in genere possano continuare, servendosi quando possibile del lavoro agile e incentivando, per il resto, l’assunzione di protocolli anti-contagio e procedure di sanificazione. Tali procedure sono state implementate in archivi e biblioteche sin dalle prime riaperture della scorsa estate: applicate e osservate in modo rigoroso, non hanno condotto a situazioni note di contagio avvenuto all’interno di tali ambienti.

(altro…)

Notizie

Pubblicata l’opera vincitrice del I premio SISMED: Italia meridionale longobarda di Giulia Zornetta

La casa editrice Viella ha pubblicato lo studio vincitore del I premio SISMED riservato a un’opera prima, consistente in una monografia inedita di ambito storico medievistico:

Giulia Zornetta

Italia meridionale longobarda.
Competizione, conflitto e potere politico a Benevento (secoli VIII-IX)

Grazie ad alcune nuove e fondamentali edizioni di fonti, questo libro si inserisce nel filone della storia delle élites altomedievali concentrandosi sulle vicende dell’Italia meridionale longobarda, una periferia e un’area di frontiera importantissima per la sua posizione al centro del Mediterraneo, che attirò l’interesse delle maggiori potenze del periodo.
Prendendo in considerazione sia la competizione con il mondo carolingio sia la dimensione del conflitto interno all’arena politica beneventana, che per i secoli VIII e IX vede il protagonismo indiscusso dell’aristocrazia locale, questa ricerca riconsidera l’esperienza dei Longobardi meridionali in un periodo di grande dinamismo e sperimentazione politica.

Consultare la scheda del volume sul sito Viella.

  • English
  • Italiano

Coordinamento delle Società Storiche

Convegni SISMED della medievistica italiana

II Convegno – Posticipato al 2022 a causa della pandemia
Informazioni

I Convegno – 14-16 giugno 2018
Informazioni
Proceedings

Convenzioni

La Sismed ha sottoscritto convenzioni con:

Maggiori informazioni